Pagine

15 gennaio 2012

Il mio primo manufatto

E si, sembrerà una sciocchezza, soprattutto per chi crea cose ben più complicate di questo, ma la soddisfazione è enorme. Dunque la storia comincia con un pezzo di una delle stoffe più conosciute di Ikea, comprata per cucire uno shopper e lasciata a dormire nel fondo di un'armadio. Purtroppo per quanto abbia girato e rigirato non sono riuscita a farne uno, così mentre sistemavo le mie saponette Lush sotto il lavello mi sono accorta che nell'armadietto sembrava esplosa una guerra e che era il caso di fare ordine ma non sapevo come, l'idea del sacchetto è uscita fuori dalla vetrina di una merceria che ne vendeva di piccoli in spugna, porta sapone o porta fragranze. Arrivo a casa guardo la stoffa ma lei non mi risponde, quindi corro in camera e prendo un sacchetto porta scarpe in un armadio e comincio a studiarlo, lo giro dal rovescio e mi armo di forbici, ago e filo (rigorosamente a mano perchè non sono macchina-munita) e con una mezz'oretta a sera per tre sere ecco il risultato....ah è proprio vero: ogni scarrafone è bello a mamma sua!!

2 commenti:

Perline e bottoni ha detto...

Capisco bene la tua soddisfazione! Ora che hai preso l'avvio, non fermarti!

Dharma ha detto...

Grazie per l'incoraggiamento, vorrei fare un beauty per i miei trucchi ma temo che senza macchina da cucire e un tutorial per principianti sarà un problema, non demordo.
Ciao

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Copyright 2009 Vivinverde