Pagine

21 giugno 2012

A far la spesa per prati....

Da quando mi sono trasferita, per andare "in città", devo obbligatoriamente percorrere la pista ciclabile che inizia giusto sotto casa e attraversa un piccolo boschetto (in realtà c'è un'alternativa più diretta e breve ma non sono assicurata sulla vita!). Dunque tornando al boschetto....è molto frequentato da passeggiatori, cani a spasso, corridori e chi come me si reca a lavoro. Se lo si attraversa con la giusta attenzione non si può fare a meno di notare quante erbe e piante crescono proprio sul ciglio della strada e così, con un'occhiata piuttosto superficiale, ho trovato alcuni articoli interessanti: borragine a go go, tarassaco, malva e ultima new entry iperico. Siccome davo forse un pò nell'occhio con valigetta porta pc e cellulare alla mano china a far foto, un tizio mi ha chiesto che facevo, evvai ora mi vanto un pò!! Gli presento le piante e lui mi risponde: e mò che so come si chiama che ci faccio?? "Io dentro di me a mò di Gabriele Cirilli penso "e mò che ci fai???" Roba da matti, ci si fanno un sacco di cose, tipo:

Borago Officinalis, L. - se ne consumano foglie e germogli in insalata o cotti come spinaci; gli steli vengono fritti. Ha proprietà diuretiche, depurative, emollienti, lenitive della pelle e delle mucose arrossate in uso esterno - consumare con moderazione

Ricette dalla rete

Risotto alla borragine da L'Espresso Food&Wine
Rotolo con borragine
Borragine in pastella


 Tarassaco
o dente di leone o Soffione
Se ne usano radici e foglie se ne trova moltissimo lungo i bordi delle strade. E' una pianta aperitiva, tonico digestiva, colagoga, lassativa ed ipocolesterolemiche. La radice va fatta seccare e tagliata per lungo, da utilizzarsi, tra gli altri, in infuso o tisana. Così come le foglie (il cui succo fino a 100gr è ottimo per il fegato e la milza)


Malva
anche di questa se ne trova tanta, va distinta quella silvestris da quella piccola, comunque è una pianta ricca di mucillagini quindi ottimo emolliente, rinfrescante, sedativa e lassaiva. La Malva può essere usata per le gengive infiammate o per il mal di denti in forma di infuso.


Iperico o Scacciadiavoli o Erba di San Giovanni (Hypericum perforatum L.)
Questa erba che si trova di solito tra maggio ed agosto è molto famosa per l'estrazione dell'olio per uso esterno dalle proprietà emollienti ed adatto per pelli screpolate o per le scottature. Negli ultimi anni forse se ne è fatto un pò un abuso, in relazione alle proprietà "antidepressive" che in combinazione con il fattore "rimedio naturale" non hanno tenuto conto delle eventuali interazioni con altri farmaci o del fatto che in moltissimi testi è evidenziato come l'uso eccessivo possa avere qualche effetto collaterale. L'Erboristeria Italiana di Pomini cita "A dosi elevate produce fenomeni convulsivanti (...)". Restano indiscusse le proprietà per uso esterno. Per la ricetta dell'olio vi rimando al sito de La Saponaria

 E questi sono solo spiccioli rispetto alle tante proprietà e preparazioni possibili con queste piante, altro che spesa al supermercato!!

2 commenti:

Tamara ha detto...

mi piacerebbe saper riconoscere l'iperico...

Dharma ha detto...

Non sembra ma è davvero facile, all'inizo lo confondevo con dei fiorellini gialli tipo mini margherite, poi mi sono stampata in testa le immagini trovate su google ed ho imparato a risconocerlo, già adesso non si vede più, quello che c'era si è seccato, lo trovo tra maggio e giugno. Ha questo stelo alto e finisce con queste tre/cinque diramazioni che culminano con i fiori. Prova a cercare su internet la scheda.
Ciao

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Copyright 2009 Vivinverde